La rivalutazione della valutazione (anche numerica)

In primo piano

Quando nel 2020, in piena pandemia, come FLC CGIL abbiamo scoperchiato il vaso di Pandora sulla valutazione spingendo per la riforma della valutazione nella scuola primaria (col passaggio dal voto numerico al voto descrittivo), abbiamo dato il via ad una operazione di riflessione pedagogica che aspettava soltanto di essere finalmente avviata: come funziona la valutazione -degli alunni e di sistema- e come conciliare la valutazione intesa come atto formativo con la fotografia numerica a cui siamo stati abituati.

Continua a leggere

Valutare per crescere

La valutazione degli apprendimenti, prima ancora che degli alunni, è fra le attività più delicate, ma qualificanti, del mestiere dell’insegnante. Le recenti curvature che ha preso la politica scolastica, soprattutto in tema di valutazione degli studenti, concepita per lo più come attività prettamente numerica e quindi legata alla graduazione delle prestazioni, allontanano la didattica dal suo ruolo guida, punto di partenza e di arrivo dell’attività dentro e fuori dalla scuola.

Continua a leggere