Sorvegliare, punire, classificare, secessione didattica: la pedagogia oscurantista del Governo del Merito

Siamo di fronte ad una torsione e ad una regressione autoritaria dello Stato che pensa alla Scuola come luogo di indottrinamento e non di educazione: serve una forte resistenza democratica

Prendendo in considerazione soltanto i fatti delle ultime due settimane, l’idea di Stato e di Scuola (ovvero istruzione, formazione, ricerca) che possiamo ricavare da questo governo è a dir poco oscurantista.

Leggi tutto “Sorvegliare, punire, classificare, secessione didattica: la pedagogia oscurantista del Governo del Merito”