La scuola bloccata di Andrea Gavosto [Laterza 2022]

La scuola e l’istruzione sono sempre al centro delle discussioni politiche e culturali, spesso e volentieri affidate a non addetti ai lavori: in particolar modo la scuola è al centro di dibattiti in cui si sottolineano in particolare mancanze e ritardi, o presunti tali, per giustificarne una qualche riforma estemporanea; ed è sempre al centro di discussioni “a costo zero” per il bilancio dello Stato, oppure, peggio ancora, finalizzate a contenere la spesa pubblica, fare cassa, tagliare presunti sprechi.

Continua a leggere

I rapporti di lavoro nell’epoca dell’informatizzazione dei sistemi: un sistema alienante!

L’apertura delle funzioni delle istanze online per le supplenze e le nomine in ruolo consegna anche quest’anno all’algoritmo il futuro prossimo di decine di migliaia di lavoratrici e lavoratori, in Lombardia e nel resto d’Italia.

Continua a leggere

Avvio dell’anno scolastico 2023/24 ancora in emergenza

Al termine delle operazioni di mobilità (trasferimenti e passaggi di ruolo), il dato per l’organico scolastico delle scuole statali lombarde è allarmante: all’avvio del prossimo anno scolastico saranno vacanti circa 20.000 posti di docenti e 6.000 posti di personale ausiliare, tecnico ed amministrativo. Infatti, la mobilità in uscita ha per la Lombardia un saldo negativo: 1.700 docenti e 700 ATA hanno ottenuto la titolarità in altre regioni.

Continua a leggere

Giuseppe Valditara dà i numeri /2 – alcune riflessioni

La proposta contenuta nella Legge di Bilancio di razionalizzare il sistema scolastico italiano riducendo le autonomie di circa 700 istituzioni in pochi anni contiene diverse contraddizioni e controindicazioni, a partire dalle dichiarazioni del Ministro Valditara.

Continua a leggere

Matematica, per migliorarne l’apprendimento servono più docenti di supporto!

La Matematica e le Scienze sono discipline ostiche per tutti gli studenti del mondo: le rilevazioni internazionali dimostrano che sta aumentando il numero di alunni che hanno una alfabetizzazione matematica e scientifica di base molto bassa. Nelle rilevazioni OCSE-Pisa l’Italia, dati alla mano, ha un buon 23,8% (1 alunno su 4) di quindicenni con scarse competenze matematiche e un 29,5% (quasi 1 alunno su 3) con scarse competenze scientifiche.

Continua a leggere