Solo manganelli da Giorgia Meloni

Questo governo difetta in capacità di ascolto, proponendo come unica forma di dialogo la violenza.

Il governo Meloni affida al manganello la risposta al disagio giovanile: sono chiare ed evidenti le immagini di poliziotti che caricano con violenza ragazze e ragazzi che ieri manifestavano pacificamente contro le politiche dell’esecutivo e per sensibilizzare la premier perché siano messe in campo azioni concrete a favore del diritto allo studio e del lavoro dei giovani.

Il teatro degli scontri, chiaramente provocati e gestiti in modo unidirezionale dalla polizia, è la città di Torino dove la Presidente del Consiglio stava giustificando al Festival delle Regioni i futuri tagli alla sanità pubblica e dove da qualche settimana si sta consumando un linciaggio culturale nei confronti del direttore del Museo Egizio, Christian Greco, colpevole di aver reso e voler rendere la cultura un bene pubblico.

Evidentemente è vietato dissentire col Governo, è vietato criticare, è vietato manifestare: questo governo difetta in capacità di ascolto, proponendo come unica forma di dialogo la violenza.

La FLC CGIL Lombardia da mesi sta dalla parte degli studenti, sostiene la necessità di interventi forti e decisivi contro il caro affitti e a favore del diritto allo studio: una società che seleziona sul censo i futuri cittadini è una società ingiusta ed iniqua.

Per questo saremo all’assemblea degli studenti universitari il 5 ottobre presso l’Università Statale, saremo alla manifestazione del 6 ottobre dei Friday For Future, organizzeremo incontri pubblici dove poter discutere di gentrificazione, caro affitti, welfare universitario e diritto allo studio.

Per questo saremo in piazza a Roma il 7 ottobre, coerenti con un percorso di mobilitazione che, parlando di lavoro, diritti, precariato, istruzione, pace e Costituzione, parla del futuro dei giovani nel nostro Paese, quelli che le attuali politiche sociali spingono ad emigrare all’estero.

Perché solo investendo sui giovani e sulla loro istruzione possiamo tracciare la “via maestra” per il futuro del nostro Paese.


Massimiliano
Massimiliano
Articoli: 168

Newsletter

Iscriviti alla mia newsletter per essere aggiornato (cadenza settimanale)

Lascia una risposta