Salario minimo: solo l’inizio

salario minimo

L’idea di stabilire un salario minimo orario per legge è corretta, ma non esaustiva.

Ci sono sicuramente dei pericoli da disinnescare: il primo è abbassare tutte le contrattazioni sul minimo per legge, vanificando l’autonomia del tavolo contrattuale. Per questo il salario minimo orario deve essere considerato soltanto la soglia sotto la quale non si deve andare quando si definiscono le tabelle salariali contrattuali.

Ma sono sicuramente di più le opportunità che possono derivare da una legge sul salario minimo:
a) disinnescare l’utilizzo di retribuzioni pirata, inadeguate, arbitrarie, quindi cancellare tutti i tipi di contratti pirata
b) disinnescare l’utilizzo dei voucher
c) avviare l’attacco alla precarietà e l’uso dei contratti a termine
d) definire una legge sulla rappresentanza e rappresentatività anche per i settori privati.

Ci sono poi sicuramente altri istituti pattizi da consolidare e rafforzare attraverso la contrattazione, ovvero la tredicesima e quattordicesima mensilità, la maternità, le ferie …

Non è un caso se si tratta di una disposizione di legge che il governo sta cercando di affossare, quello stesso governo sostenuto da sindacati non rappresentativi (come Ugl) e profondamente autarchico in materia di diritti e lavoro.

Leggi anche:
–> Intervista a Maurizio Landini su ‘la Repubblica’ – “Nove euro l’ora sono solo il primo passo. Basta contratti precari”
–> Intervista a Francesca Re David su ‘Il Corriere della Sera’ – Salario minimo “Uno strumento necessario per evitare i contratti pirata e il vizio dei mancati rinnovi”


0.00 avg. rating (0% score) - 0 votes

Related Post

Lascia un commento