Henry Kissinger, la diplomazia del male

Scelgo di ricordare la morte di Henry Kissinger (30 novembre 2023) con questa frase emblematica:

«Non vedo perché dovremmo restare con le mani in mano a guardare mentre un Paese diventa comunista a causa dell’irresponsabilità del suo popolo. La questione è troppo importante perché gli elettori cileni possano essere lasciati a decidere da soli.»

parole pronunciate in occasione dell’elezione di Salvador Allende

Attraverso l’Operazione Condor, Kissinger ha sostenuto una fitta rete di intelligence coordinata dalla CIA fra Paesi del Sud America perché fosse respinto ogni tentativo di autodeterminazione socialista e comunista nel continente finanziando colpi di stato, come quello del generale Augusto Pinochet l’11 settembre 1973 in Cile.

E non solo, visto che, col suo ruolo di consigliere dei presidenti degli Stati Uniti, ha tramato anche nel continente africano ed asiatico (Vietnam e Timor Est), una diplomazia segreta che porta dietro i notevoli vantaggi per gli USA anche una lunga scia di sangue.

Per questo nel 1973 sarà insignito del Premio Nobel per la Pace!!!


Lascia un commento